Progetto BOODS

BOOKS IN THE WOODS

Premessa

Da oltre venti anni siamo impegnati nella importante sfida della promozione del territorio, sia in ambito nazionale che internazionale. Questa sfida nasce dall’amore per la montagna e ci ha permesso di ottenere grandi risultati dal punto di vista sociale e formativo in entrambe le stagioni, estiva ed invernale.

Accanto a questa passione si accosta l’interesse per lo sport e per la lettura, primaria fonte di cultura delle nostre generazioni che, nonostante il progresso tecnologico e la diffusione dei dispositivi di comunicazione moderni, resta un importante veicolo di conoscenza, svago e relax. Ad alcune persone piace leggere libri nei bar o in metropolitana per andare a lavoro, a letto prima di andare a dormire o sulla poltrona dopo cena. Ad altri piace leggere nel posto più tranquillo che possano trovare, da qualche parte dove immergersi totalmente nel testo, senza essere disturbati dal rumore.

Per noi quel posto è il bosco. E dai nostri boschi nasce il progetto BOODS. Questo termine trae origine dalla sintesi delle parole inglesi BOOKS e WOODS e rappresenta la traduzione di Libri nei boschi.

Un BOODS è un contenitore standardizzato, posizionato in un bosco e contiene dei libri. I volumi in esso contenuti sono catalogati, riconoscibili dal marchio BOODS e fruibili gratuitamente. A determinate condizioni possono essere prelevati per essere portati in un altro BOODS, in un altro bosco del pianeta.

Ad ogni BOODS è affiancata una panchina realizzata in legno.

Da diversi mesi è stata avviata la community BOODS che ha come riferimento:

dove si trovano notizie, itinerari e location dei BOODS e le regole di fruizione dei libri e del loro eventuale trasferimento da un BOODS all’altro. All’interno del sito e delle piattaforme social è possibile anche effettuare piccole donazioni che serviranno per costruire e posizionare nuovi BOODS in tutto il pianeta.

OBIETTIVI

L’idea che persegue il progetto è quella di “contaminare” tutto il pianeta con tanti BOODS in quanti più boschi possibile, creando una rete diffusa, riconoscibile e condivisibile.

La costruzione della rete avviene tramite una “missione” portata avanti dai cosiddetti “testimonial” che, partendo dalla montagna reatina, raggiungono, attraverso un’avventura sportiva, ogni volta una nuova destinazione. L’intento di ogni missione è quello di generare turismo legando ambiente e cultura attraverso lo sport.

LOCATION

Pur traendo spunto da un bosco di montagna, un BOODS può essere istallato anche in altri luoghi come, ad esempio, un parco cittadino purché soddisfi i requisiti minimi di tranquillità che possano consentire ai frequentatori di godere della lettura.

BOODS PARK

Un insieme di BOODS posizionati in un’area circoscritta costituisce un BOODS PARK che prevede il posizionamento di almeno 5 istallazioni. Lo studio della morfologia del territorio, le caratteristiche e l’accessibilità dei percorsi, sono da tenere in considerazione affinché ogni BOODS sia dislocato in un punto non eccessivamente frequentato ma, al tempo stesso, facilmente raggiungibile. Per un maggiore coinvolgimento e partecipazione, si può procedere anche con dei sondaggi tra i turisti che esprimono le proprie preferenze al riguardo.

I BOODS del parco faranno anche da punti di unione dei vari sentieri utilizzati per raggiungerli in modo da identificare un SENTIERO BOODS.

TIPOLOGIE DI BOODS

Sono in produzione due tipologie di BOODS

VERSIONE BASE

La versione BASE consiste in un contenitore in metallo impermeabile delle dimensioni di 30(L)x40(H)x25(P) cm rivestito con un involucro di rifinitura in legno con la stampa del marchio BOODS sullo sportello e dei mezzi tronchi sul fianco. L’apertura della parte interna in metallo avviene tramite un pomello e la parte esterna è serrata per mezzo di un semplice gancetto in metallo. L’accesso al BOODS è, dunque, libero.

All’interno del BOODS possono essere collocati circa 10/15 libri. Il quantitativo può variare in base alle dimensioni degli stessi.

I BOODS fin qui istallati sono stati ancorati agli alberi tramite un’apposita cinghia resistente alle intemperie. Può essere previsto un sostegno dal basso consistente in una base sostenuta da un palo in legno da appoggiare al suolo.

BOODS 2.0

Il BOODS 2.0 è di costruzione analoga alla versione BASE ma può essere personalizzato nelle dimensioni richieste dagli interessati e prevede l’accesso ed il controllo del sistema interamente computerizzato.

L’accesso al BOODS avviene tramite un codice da richiedere tramite lo smartphone. Il BOODS è dotato di connessione alla rete internet per essere gestito da remoto per mezzo di single board computer posizionato in un apposito vano al suo interno. È, inoltre, dotato di una webcam per la video sorveglianza.

L’alimentazione dei dispositivi elettronici è garantita da un sistema fotovoltaico che ne garantisce l’efficienza h24 in qualsiasi condizione meteorologica.

L’istallazione di questo BOODS può essere effettuata ad un albero o ad un altro supporto appositamente studiato come un piedistallo o una palina.